Mondiale si, ma per la nazionale femminile di calcio

Almeno una soddisfazione calcistica è arrivata nel nostro paese. In questi giorni, nel pieno svolgimento del campionato del mondo di calcio Russia 2018, l’Italia non ci sarà e la cosa, a giochi in corso, si fa sentire maggiormente. Tra le organizzazioni per salvaguardare la fame calcistica c’è chi ha scelto una nazionale per poter tifare e non rinunciare a grigliate e birre ghiacciate, c’è chi ha unito passione e adrenalina scommettendo su www.scommesselive.com , supportando, di volta in volta, la formazione che farà fare cassa e c’è chi nel pessimismo cosmico ha iniziato il nuovo countdown di quattro anni, per assistere, speriamo, alle partite della nazionale italiana in Qatar nel 2022. Buone notizie per quest’ultima categoria e buone notizie per tutti, perché grazie alle azzurre, per i mondiali di calcio non si dovrà attendere così tanto.

Mondiali femminili di Francia 2019

Esatto! Perché grazie alla straordinaria qualificazione delle azzurre, conquistata battendo il Portogallo per 3 reti a 0, l’anno prossimo l’Italia sarà orgogliosamente rappresentata a questa manifestazione che anno dopo anno, edizione dopo edizione, prende sempre più campo sia a livello di professionalità che di seguito di spettatori e che speriamo cresca a tal punto da non distinguere – soprattutto economicamente – le due categorie: maschile e femminile. La storica qualificazione, dopo 60 anni, arriva anche grazie alla c.t. Bertolini che ha dichiarato “«La qualificazione al Mondiale delle ragazze è una spallata ai pregiudizi. Vincere è importante, dà visibilità. Le bambine oggi hanno un riferimento e possono sognare di essere calciatrici».”

Risultato che rispecchia la condizione dei campionati femminili italiani

La storica qualificazione è una conseguenza arrivata anche grazie e soprattutto all’investimento dei top club nostrani nella sezione femminile del mondo del calcio. Club come Fiorentina, Atalanta,  Juventus da anni promuovo e investono nel calcio giocato femminile, partecipando ad una lega che stagione dopo stagione cresce senza sosta. La Juventus quest’anno ha affrontato la prima partecipazione al campionato, ultimandolo nel migliore dei modi, con una vittoria sul Brescia. Questo a far capire quanto sia importante la presenza di club prestigiosi, dei più prestigiosi in Italia, per un calcio che merita certamente più riflettori e che auspichiamo diventi presto motivo di vanto e orgoglio al pari delle notti magiche della nazionale maschile.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *