Indagini aziendali e indagini patrimoniali, due servizi differenti

L’indagine è un’attività di raccolta informazioni specifiche e profonde che possono riguardare diverse dimensioni di vita personale, professionale, economica e finanziaria. Le indagini quelle che raccolgono dati sensibili importanti come indirizzo di residenza, stato economico e patrimoniale, bancaria o aziendale vengono effettuate a fini legali soltanto da forze dell’ordine, polizia giudiziaria, tribunali (magistratura e pubblico ministero). Aggiungiamo anche avvocati, commercialisti se autorizzati, esperti di indagini patrimoniali del settore recupero credito che operano con delle licenze per l’attività investigativa rilasciata da Prefettura/Questura.

Qual è l’obiettivo?

Come specificato nel titolo, indagini aziendali e indagini patrimoniali sono due attività differenti che potrebbero essere collegate ad uno stesso obiettivo, ad esempio un pignoramento, il recupero di un credito, il controllo di un affittuario o condomino insolvente, situazioni di frodi o evasione fiscale, nell’ambito famigliare, il controllo della reale situazione del coniuge in caso di assegno divorzile o alimenti.

Non è sempre un contenzioso a far scattare la richiesta di avvio di indagini aziendali e patrimoniali che adesso andremo a definire, qualche volta anche la valutazione di rischio magari per un investimento, l’attivazione di un fido bancario possono portare un imprenditore a contattare un esperto.

Raccogliendo informazioni aziendali o commerciali raccogliamo degli elementi di valutazione importanti sia per l’ambito giuridico che finanziario. Per effettuare scelte strategiche e consapevoli di successo è importante avere a disposizioni dati, analisi e risultati complessivi, dalle entrate alle uscite ordinarie o straordinarie. In caso di insolvenza di clienti oppure situazione a rischio di procedura di fallimento, queste consapevolezze interne ad informazioni aziendali o commerciali precise può far evitare la strada più dannosa e ad esempio riuscire a raggiungere un concordato con i creditori o un’amministrazione specifica per la crisi.

Definiamo le indagini aziendali: core, rating, aggiornamenti in tempo reale

Vision spiega che le indagini aziendali non si basano soltanto sulle banche dati ufficiali che permettono ad esempio con visure diverse di ricevere conto economico, conto patrimoniale e situazione contabile. La valutazione va fatta seguendo l’azienda per un periodo medio lungo in modo da accertare l’affidabilità commerciale (score) e il merito creditizio (rating), questi elementi quando positivi segnalano un’azienda o in crescita o stabile nel suo settore e quindi in grado di generare redditi e entrate.

Tra gli strumenti delle indagini aziendali quindi troveremo, valutazioni in tempo reale, qualche volta ottenibili grazie a software, piattaforme cloud o online che quasi tutte le aziende utilizzano, ultimo elemento che rivoluzionerà anche il mondo del lavoro autonomo e dei liberi professionisti, l’uso della fatturazione elettronica e della digitalizzazione contabile che diverrà realtà anche in Italia.

Con il concetto di “informazioni commerciali”, Vision diventa più preciso e riferisce sia per aziende nazionali che estere la valutazione di affidabilità e situazione aziendale/commerciale analizzando beni patrimoniali, anche strumentali, banche, fornitori, beni mobili, relazioni e analisi svolta da diversi esperti, valutazioni di clienti e partner, situazioni di soci e partner d’affari.

L’indagine patrimoniale, che cos’è

Definiamo in questo capitolo conclusivo cos’è l’indagine patrimoniale, anch’essa complessa perché non valuta soltanto la parte attiva del patrimonio ma anche la parte passiva.

L’indagine patrimoniale può essere svolta su privati, persone fisiche o persone giuridiche, aziende in forma di ditta individuale o società, liberi professionisti, lavoratori autonomi.

Si analizza lo stato complessivo del patrimonio considerando beni mobili e immobili, redditi diversi, compresi quelli da lavoro o immobiliari, giacenze monetarie acquisibili attraverso analisi bancarie, quote societarie o finanziarie. Questa è la parte attiva su cui grava la parte passiva composta da debiti diversi o ingiunzioni spesso registrate nei registri pubblici (visura ipotecaria).

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close