Cosa vedere nella parte alta del Salento?

Le bellezze del Salento

Programmare con anticipo le proprie vacanze estive può rivelarsi particolarmente utile, soprattutto quando vogliamo raggiungere una meta piuttosto ambita come il Salento. Poche zone riescono a competere con il Salento in quanto a bellezza delle spiagge, a ricchezze culturali e tradizioni.

In realtà questo territorio continua ad attirare turisti in ogni periodo dell’anno. Le sue ricchezze non si trovano infatti solamente sulla costa, ma anche nell’entroterra, dove si fa sfoggio del barocco leccese, o nelle campagne, con gli ulivi secolari, i muretti a secco e le costruzioni tipiche del territorio costruite interamente con le pietre a secco costituiscono un panorama davanti unico.

In questo articolo parleremo di alcune delle più belle attrazioni della parte alta del Salento, delle mete irrinunciabili per chiunque decide di soggiornare qui per le proprie vacanze. Un vasto catalogo di strutture recettive adatte per ogni tipologia di turista lo possiamo trovare su Sasinaeviaggi.

Porto Cesareo

Chi ama i fondali bassi e l’acqua cristallina non rimarrà deluso dalle spiagge di Porto Cesareo. L’acqua turchese chiaro e le dune di sabbia tappezzate di macchia mediterranea sono la normalità in tutto il litorale della zona.

Campomarino di Maruggio

Una località non molto grande ma diventata celebre per le sue spiagge sconfinate e straordinariamente belle, ideali per le famiglie con bambini, ma adatta anche per i più giovani per via delle diverse attività che si possono praticare in questa zona. Non è infatti raro vedere persone praticare la vela, il kitesurf o il windsurf.

La Grotta della Poesia

Catalogata come una delle 10 piscine naturali più belle al mondo, questa grotta a cielo aperto è una delle attrazioni naturali più visitate del Salento, e la possiamo trovare a Melendugno. Potremo tuffarci nel mare verde smeraldo dalle mille sfumature o scendere attraverso un abbozzo di scalinata nella roccia.

La Grotta Verde

A Marina di Andrano possiamo trovare un’altra delle attrazioni naturali più rinomate del territorio. Si tratta di una grotta raggiungibile facilmente dalla spiaggia. Una volta immersi nella grotta apparirà davanti ai nostri occhi uno spettacolo davvero unico. La grotta sembrerà illuminata con dei fari al led color verde smeraldo, ma in realtà si tratta dei riflessi del sole che penetrano attraverso un’apertura sott’acqua. Il momento migliore per visitarla è dalle 10:00 a mezzogiorno, nel momento in cui il sole si trova di fronte all’apertura sommersa.

Parco e Baia di Porto Selvaggio

A Marina di Nardò troviamo un parco naturale di rara bellezza. Una volta parcheggiata la macchina ci inoltreremo nella macchia mediterranea attraverso dei sentieri già tracciati per gli amanti del trekking, grazie ai quali potremo raggiungere le due torri del parco, Torre Uluzzo e Torre dell’Alto, due posizioni privilegiate dalle quali godere di due panorami mozzafiato sulla costa frastagliata.

La Baia di Porto Selvaggio è un’insenatura tra le rocce circondata dalla vegetazione. Anche qui è presente una piscina naturale di acqua sorgiva. In realtà, le acque fredde provenienti dalle sorgenti sotterranee renderanno il nostro bagno decisamente “rigenerante”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close