La guarnizione, il componente di un frigorifero che si rovina spesso

Il frigorifero, come altri elettrodomestici presenti in casa, può dare problemi più o meno gravi. In certi casi, è importante stabilire se vale la pena aggiustare il dispositivo o semplicemente sostituirlo con uno nuovo. Per più informazioni al riguardo puoi visitare  centroassistenza24h.it

Infatti, molto spesso, riparare un frigorifero difettoso può risultare più costoso rispetto ad acquistarne uno nuovo. In questi casi, la vita media dell’elettrodomestico e l’entità del danno incidono su questa decisione. 

Tra i componenti del frigorifero che si rovinano più spesso c’è la guarnizione. Questa viene sollecitata tutte e volte che si apre e si chiude lo sportello dell’elettrodomestico. Perché è necessario cambiarla?  Se hai domande su questo argomento, non esitare a contattare il tuo centro assistenza di fiducia. 

La guarnizione del frigorifero serve a conservare l’aria fredda che vi è all’interno il più a lungo possibile e quindi favorire la conservazione degli alimenti. Se la guarnizione è rovinata o non si posiziona più correttamente, l’ingresso dell’aria calda all’interno del frigorifero sarà facilitato. Questo è un problema perché il frigorifero si attiverà con più frequenza e potrebbe addirittura funzionare ininterrottamente. 

Un altro elemento dell’elettrodomestico, spesso sottovalutato, è la lampadina che si trova al suo interno. Il malfunzionamento della lampadina è un problema quando questa rimane accesa perché rilascia calore all’interno del frigorifero. 

Di conseguenza, analogamente alla reazione dell’apparecchio in caso di guarnizione difettosa, questo funzionerà in maniera continua per assorbire il calore rilasciato della lampadina. Anche se potrebbe sembrare un elemento insignificante, una lampadina inefficiente dev’essere sostituita. 

Un componente molto importante del frigorifero è il termostato che regola la temperatura all’interno dell’elettrodomestico. Se questo dovesse funzionare in maniera scorretta, l’apparecchio si raffredderà più del dovuto e, ancora una volta, inizierà a funzionare in maniera costante. 

Una soluzione fai – da – te potrebbe essere l’immersione della manopola termostatica del frigorifero in acqua fredda e se questa non dovesse avviarsi, è necessario sostituire il termostato. Un altro problema che potrebbe indurre il frigorifero a funzionare incessantemente è la resistenza di sbrinamento difettosa. Questo è un elemento presente nei modelli di frigorifero più nuovi, i cosiddetti No Frost. 

Lo scopo della resistenza di sbrinamento è quello di evitare che si creino formazioni di ghiaccio all’interno dell’elettrodomestico. Quando questa non funziona, il ghiaccio in eccesso potrebbe ostacolare la circolazione dell’aria all’interno del frigorifero. Per chi avesse anche solo nozioni di base, potrebbe essere utile testate il funzionamento della resistenza con un multimetro in modalità Ohmmetro. 

In caso di assenza di continuità, il pezzo va sostituito. Ci sono altri componenti che consentono il funzionamento del frigorifero ma, rispetto ai succitati, si rovinano con minor frequenza. 

A differenza degli elettrodomestici che funzionano in modalità “part – time”, il frigorifero è in funzione 24 ore su 24, sette giorni su sette in modo da conservare gli alimenti correttamente e favorirne la durabilità (entro i normali limiti di scadenza e deterioramento). Per questo motivo, il frigorifero dev’essere sempre efficiente, perfettamente funzionante. Alcuni accorgimenti e una manutenzione basilare favoriranno il corretto funzionamento del frigorifero e ritarderanno l’insorgere di possibili guasti e difetti. 

Previous post Quali sono le spiagge più belle della zona di Taranto?
Next post Olio CDB 10%: in quali casi utilizzarlo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.