Le curiosità sulla Champions League

Dopo i gironi e i primi turni eliminatori la Champions League, disponibile su www.astekbetitalia.com/recensione-astekbet.html anche per la stagione 2018/2019 ha portato con se sin dalle prime battute dello scorso settembre e per ogni appuntamento con la manifestazione, grande interesse e seguito spropositato per quello che da nani è considerato il più importante torneo per club di tutto il mondo. Allora presi dalla febbre dalle grandi orecchie, e in piena sintonia con la Road to Madrid, ci siamo chiesti quali fossero i numeri e le statistiche che ano dopo anno hanno caratterizzato la fase a gironi del torneo. Le abbiamo elencate, vediamole insieme.

Il giocatore con più partite

Iker Casilias, portierone del Porto tocca numero venti partecipazioni al torneo, record assoluto. L’altro record è ovviamente quello delle presenze singole in Champions che toccano quota 94 presenza tra Real Madrid e Porto, superando i rivali storici e non più in attività Giggs e Scholes.

La media goal migliore

Ronaldo e Messi, state pensando a loro due? E avete ragione! Sono loro infatti che superata quota 60 si portano avanti un testa a testa senza fine nella competizione Europea. Non si può parlare di miglior scores dunque essendo entrambi (iper)attivi ma si parla di media goal e qui allora a vincere è l’argentino con una media goal di 0,95 a gara. Alle loro spalle Benzema che però ha da poco superato quota 40 goal.

Il giocatore ad aver segnato più reti in singolo match

Non ha lasciato un buon ricordo in Italia e soprattutto a Milano. Ma Luiz Adriano nella stagione 2014/2015 durante i gironi e nel match del 21 ottobre, siglò ben 5 reti nello storico match tra Shakhtar e BATE Borisov, conclusosi 7 a 0 a favore degli ucraini.

La partita con più goal

È il 22 novembre del 2016 e in campo ci sono Borussia Dortmund e Legia Varsavia, nel match furono registrate be 12 reti. primato assoluto per una gara contando anche la fase finale del torneo. Alla mezz’ora siamo già sul 5-2, con Kagawa che fa doppietta nel giro di 60 secondi e Reus autore di una tripletta al suo rientro dopo sei mesi di assenza. La partita finirà con l’ottovolante giallonero, e con un Legia che, alla fine dei gironi, chiuderà con la bellezza di 24 gol subiti in 6 match.

 

Lascia un commento